La finzione di una finzione, eventi che non trovano un senso nella nuova società sempre connessa. Parlo delle conferenze stampa. Per chi è del mestiere è una «non notizia».

Le conferenze sempre più spesso sono la liturgia di un qualcosa che già si conosce. Nel campo dei prodotti tecnologici sono spesso divertenti proprio per questo, trovare conferma in quel che i rumors ci avevano già fatto sapere.

Oggi, complice un ritardo (non voluto?), Samsung ha battuto ogni record. Qui all’MWC di Barcellona, la fiera di quel che già conosciamo, alle 19:27 – ora di inizio effettivo della conferenza – ho già letto, causa fine embargo, tutte le presentazioni dei prodotti che devono essere ancora presentati. E ho già visto le prime review, ovviamente online.
La conferenza fisica mi ha paradossalmente tolto la velocità di informarmi che avrei avuto da casa. Ecco, a questo punto a cosa serve essere qui? Ora me lo chiedo, poi forse trovo una risposta ragionata.

Giornalista, appassionato di comunicazione. In rete fin da adolescente alla fine ha deciso di studiarla.📱

Giornalista, appassionato di comunicazione. In rete fin da adolescente alla fine ha deciso di studiarla.📱